UN ANNO DA REPLICARE

UN ANNO DA REPLICARE

Non mi piace fare bilanci, la mia vita non è un’azienda. Ma il 2017 è stato decisamente un anno intenso e ho macinato un sacco di chilometri tra India, Nepal, Indonesia, e poi Sardegna, Istanbul, Firenze e Cattolica. Ho avuto l’onore di ricevere il premio Enrico Toti per la sezione viaggi ed esplorazioni; ho preso parte al docufilm Nessuno può volare, mi sono raccontata all’Istituto Italiano di Cultura di Instanbul e all’evento A Fianco del coraggio di Aism.

C’è chi dice che sono un esempio per tanti, ma non credo di essere wonder woman. Cerco solo di sopravvivere e viaggiare è parte della mia cura, la sclerosi è una compagna di avventura ingombrante, pesante da trascinare… Mi sono resa conto che non posso cambiare il corso della vita, ma posso modificare il mio approccio nei confronti di quello che può sembrare sfortuna o accanimento nei miei confronti.Non si accetta la malattia ma la si può contrastare, mi piace mettermi alla prova e mettere alla prova i miei interlocutori, gli altri viaggiatori che incrocio lungo i percorsi, ma anche gli amici che frequento: odio gli sguardi di pietismo e il buonismo appiccicoso. Ho bisogno dei miei spazi! Sono sempre stata una donna ottimista, forte, indipendente e coraggiosa. Soprattutto indipendente. Non ho mai voluto dipendere da altri, mai firmato contratti lavorativi o sentimentali: niente vincoli. E ora ho bisogno di metterci un po’ di rabbia per continuare a conquistarmi spazi di libertà e autonomia. Quella rabbia positiva che mi porta ad aggredire la vita, anche a costo di sembrare egoista e rompipalle. Chi mi vuole bene lo sa, e non prova imbarazzo se mi deve accompagnare in bagno o dare calci alla mia gamba sinistra che non vuole saperne di muoversi. Sa anche che non mi deve sistemare i capelli, tagliare la carne sul piatto o spingere la carrozzina se non lo chiedo io.

La malattia mi ha insegnato ad apprezzare ogni singolo istante, colore, profumo, paesaggio. Ma anche ad affrontare con ironia le difficoltà che si presentano lungo il cammino, a casa o in viaggio. Non c’è nulla di positivo nella mia nuova condizione di viaggiatrice seduta, ma posso dire che la sclerosi ha portato con sé tanti nuovi amici che mi stanno vicino e mi vogliono bene, persone che probabilmente non avrei avuto la possibilità di incontrare; questo è un aspetto che apprezzo e vivo come un dono. Quindi niente fatalismo, nemmeno accettazione e tanto meno rassegnazione, ma la voglia di vivere al meglio l’autonomia che mi rimane, confidando nei progressi della ricerca scientifica.

Per questo ho deciso di intraprendere questo nuovo viaggio, questa volta a Milano, attraverso una cura sperimentale, con lo stesso spirito con cui ho affrontato ogni viaggio: assaporando il meglio che la vita mi può offrire. Se dovessi farmi un augurio per il 2018, sarebbe quello di rivivere le stesse emozioni dell’anno che si chiude. Buona vita e tanti viaggi a tutti! Un abbraccio. Simona

Ubud- Teja Home Stay

Ubud- Teja Home Stay

Sto per lasciare Ubud, dopo quasi un mese di permanenza durante la quale ho avuto la fortuna di vivere in una vera casa balinese.

Alla Teja Home Stay si arriva attraverso una stradina stretta che porta a questa piccola e curatissima guest house proprio nel cuore di Ubud.

(altro…)

BALI SPIRITUALE

BALI SPIRITUALE

Bali è la culla della spiritualità, tra natura rigogliosa ed inebrianti profumi d’incenso. Una storia millenaria, fatta di tradizioni Indù ed antichi saperi, accompagna giorno dopo giorno il sorgere del sole, spettacolo meraviglioso da ammirare in meditazione in riva al mare.

Un’ispirazione continua: siamo in un posto magico, dove si respira vera beatitudine. E’ bastato svoltare l’angolo, a Ubud, per ritrovarsi di fronte a scene inimmaginabili, come la squadra di scalpellini intenta a decorare il muro di cinta di un’abitazione.

(altro…)

Pura Tanah Lot

Pura Tanah Lot

Tanah Lot è a circa un’ora di auto da Ubud ed è probabilmente il tempio più famoso dell’isola di Bali, è dedicato alla divinità del mare, con la sua posizione spettacolare sulla cima di un’imponente scoglio affacciato sul mare.

Una curiosità interessante è che sotto Tanah Lot esiste una grotta con una sorgente magica. È curioso infatti come l’acqua della fonte sia dolce nonostante il tempio sia circondato dall’acqua salata dell’oceano.

(altro…)

Campuhan Ridge walk

Campuhan Ridge walk

Sono tornati a trovarmi Valentina e Saverio, due nuovi amici che avevo conosciuto durante i primi giorni di soggiorno a Bali. Così abbiamo approfittato per una escursione al Campuhan, uno dei più bei percorsi panoramici nei dintorni di Ubud, che dai punti più alti offre una vista spettacolare sui dintorni verdissimi.

Il resto del panorama è costituito da qualche casa bassa tra le risaie e in ogni campo c’è il consueto mini tempio per le offerte agli dei. Il Campuhan non è un percorso impegnativo, ma per me sarebbe stato impossibile accedervi senza l’aiuto della mia Ilaria, di Valentina e Saverio, che mi hanno dovuta letteralmente sollevare per farmi superare gli ostacoli naturali che si incontrano. Saverio è andato in avanscoperta e ha deciso: si può fare…

(altro…)

Orfanotrofio Semara Putra

Orfanotrofio Semara Putra

Yayasan Semara Putra è un orfanotrofio a  Klungkung, a circa un’ora di distanza da Denpasar.  Accolta dalla signora Ni Made Gunasih, la responsabile della struttura, ho avuto l’opportunità di trascorrere una giornata intensa circondata dai bambini ospitati dal centro.

(altro…)

MONKEY FOREST, un pomeriggio con i macachi

MONKEY FOREST, un pomeriggio con i macachi

Sacred Monkey Forest è qualcosa in più di una semplice oasi cittadina. Conosciuta semplicemente come Monkey Forest è una porzione delimitata di foresta pluviale che dista pochissimo da Ubud, in cui vivono in completa libertà centinaia di macachi balinesi dalla coda lunga.

(altro…)

Il tempio di Ulun Danu Bratan

Il tempio di Ulun Danu Bratan

Facendo base a Ubud, ho la possibilità di raggiungere luoghi incredibilmente belli che si trovano a poca distanza.

Da visitare assolutamente è il tempio di Ulun Danu Bratan, che sorge su una piccola penisola sulla riva del lago Bratan,ha un fascino particolareIl lago svolge un ruolo fondamentale nell’irrigazione di questa zona e della parte meridionale dell’isola; ecco perché il tempio è dedicato alla dea dell’acqua Dewi Danu.  (altro…)

TESTIMONIAL DI SOLIDARIETA’

TESTIMONIAL DI SOLIDARIETA’

Ho avuto il privilegio di visitare una scuola in compagnia del team di Pacto Ltd, noto tour operator indonesiano molto sensibile al territorio e alla social responsibility.

La scuola si trova a Batukaru Tabanan, una zona dichiarata  patrimonio dell’Unesco per le tradizionali risaie a terrazza, che tra l’altro – pur essendo famosa – non ha sofferto molto degli effetti del turismo a Bali. (altro…)